PARMA 360 FESTIVAL DELLA CREATIVITA’ CONTEMPORANEA.

Prima Edizione  
Parma, sedi varie     dal 2 aprile al 15 maggio 2016

Direzione artistica: Camilla Mineo, Chiara Canali, Simona Manfredi, Federica Bianconi
Segreteria organizzativa:  info@parma360festival.it       www.parma360festival.it

Evento culturale senza precedenti per Parma, inaugurato sabato 2 aprile alle 11.00 in Piazzale  della Pace e l’ apertura pubblica del Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto,
alla presenza del Sindaco Federico Pizzarotti e degli Assessori Laura Maria Ferraris e Michele Alinovi. Il Festival è promosso dalle Associazioni 360° CreativityEvents, Art Company, Made in Art, Kontainer, con il contributo del Comune di Parma e un’ampia rete di partner pubblici e privati, sotto la direzione artistica di Camilla Mineo, Chiara Canali, Simona Manfredi, Federica Bianconi.
L’approccio trasversale del Festival Parma 360, basato sul doppio concetto di recuperare la naturale vocazione culturale e artistica di Parma, facendole vivere in modo nuovo e sinergico gli spazi espositivi e valorizzando la comunità creativa sul territorio, sono stati il vero motore della Manifestazione, che ha permesso di coinvolgere in maniera attiva tutta la cittadinanza avvicinandola in modo sinergico e vitale all'arte contemporanea e ai numerosi corsi e workshop, attraverso un contatto diretto e informale che ha permesso di poter rilanciare e promuovere la cultura artistica e di formazione della città.
Il programma culturale di Parma 360 è ancora intensissimo e proseguirà fino al 15 maggio per un mese e mezzo di mostre, eventi, workshop, visite ai Musei e didattica per i bambini - disseminati nell’intera città di Parma - per fare dell’Arte un motore di crescita e di trasformazione sociale al servizio della città e del suo territorio.

CIRCUITO ON
Eventi e mostre negli oltre 200 negozi del centro storico e nei 30 spazi creativi e
gallerie d’arte del percorso cittadino, con 120 artisti coinvolti, e aperture serali fino
ore 22.00

CIRCUITO ON E CIRCUITO OFF

nel Circuito ON,
8 mostre/evento allestite nel tra installazioni, fotografia, architettura e design,
video arte, realtà virtuale, food design, musica.

Circuito OFF,
 ovvero Parma 360 Viral,
inauguraTA  sabato 9 aprile
, con l’apertura di eventi e
mostre in oltre 30 spazi creativi e gallerie d’arte e nelle 200 vetrine di negozi del centro storico, con 120 artisti coinvolti, per dare spazio a 360° sul sistema della creatività contemporanea italiana con un focus sulla creatività emergente.
360 VIRAL: il circuito OFF

Parma 360 è un festival virale, disseminato in tutta la città: la sezione 360 VIRAL si
propone di coinvolgere il pubblico in un percorso artistico diffuso nel centro storico, con l'obiettivo di rilanciare e promuovere la cultura artistica più vitale e presente nel territorio.
All’appello tutti gli spazi creativi di Parma: gallerie, studi professionali, coworking, enolibrerie, negozi per una ricca e curiosa offerta espositiva. Grazie al supporto di Ascom Parma Confcommercio Imprese per l'Italia, i negozi del centro storico di Parma per tutto il periodo del Festival ospitano la creatività e le opere di numerosi artisti che si metteranno “in mostra” attraverso le vetrine dei negozi.
Per offrire una adeguata ricezione turistica in città, durante questi mesi sono stati attivati speciali sconti e convenzioni con alberghi, ristoranti ed esercizi della città, che a loro volta partecipano CON  INIZIATIVE  A  TEMA

CORSI E WORKSHOP. Didattica e Formazione:

In occasione di PARMA 360 Festival della creatività contemporanea, le associazioni
KONTAINER e 360° CreativityEvents, con il contributo di Funder35, hanno ideato PARMA 360 CREATIVITY LAB una piattaforma di servizi per la formazione specializzata delle professioni dell'arte e della creatività in cui si incontrano patrimonio storico, cultura e nuove tecnologie.
Parma 360, attraverso i vari circuiti proposti, avrà tra i suoi scopi principali quello di
promuovere l’occupazione dei giovani cercando di favorire e creare nuovi sbocchi professionali promuovendo la cultura e la creatività nei diversi settori (fotografia, design, new media,  webdigital) come leva di sviluppo socio-economico, motivo per il quale anche CariparmaCrédit  Agricole eChiesihanno trovato una profonda unione di intenti con questa prima edizione del  Festival Parma 360.

ATTIVITA’ DIDATTICHE PER BAMBINI E RAGAZZI
TUTTI I SABATI DALLE 15.00 ALLE 19.00
PER IL TERZO PARADISO
A cura di Alessia Siligardi
Dove: Piazzale della Pace
Quando: tutti i sabati dalle 15.00 alle 19.00
Destinatari: bambini dai 3 ai 5 anni (accompagnati dai genitori)
e per i bambini dai 6 anni in su
I laboratori didattici del Terzo Paradiso, rivolto ai bambini e ragazzi di tutte le età, permettono ai giovani di conoscere il significato di questo simbolo, le sue molteplici attività, i progetti che sviluppa e l’arte di rigenerazione del mondo proposta da Michelangelo Pistoletto. Tutti i bambini verranno coinvolti nella riproduzione del Simbolo del Terzo Paradiso attraverso materiali di varie tipologie.

LE  8 MOSTRE (ingresso gratuito): 
-       In Piazzale della Pace, insieme al maggiore artista contemporaneo, MICHELANGELO
PISTOLETTO e a Cittadellarte– Fondazione Pistoletto, con il coordinamento dell’associazione parmigiana Manifattura Urbana - su una superficie di oltre 2500 mq - è stato realizzato il simbolo del Terzo Paradiso con l’intento di avviare un processo di rinascita e rigenerazione urbana in un’area monumentale della città che sta subendo negli anni un processo di incuria e abbandono. Il simbolo contempla al suo interno nuovi spazi di condivisione e scambio collettivo che verranno progettati e curati da architetti, associazioni e artigiani di Parma, a cui partecipano singoli cittadini, scuole, associazioni, artigiani, creativi, insegnanti, esercizi, aziende e quanti vogliano condividere le finalità del progetto di rinascita e rigenerazione urbana per una riflessione sul tema dell'agricoltura e del verde urbano in città, mediante la strutturazione di orti urbani, giardini condivisi e spazi verdi utili alla comunità.

-       Palazzetto Eucherio Sanvitale, prezioso gioiello dell’architettura tardo-quattrocentesca nel cuore del Parco Ducale, internamente affrescato e con un allestimento rinnovato, ospiterà MAURIZIO GALIMBERTI. L’Instant Artist presenta a Parma una serie inedita intitolata AriDadaKali 2012-2015, a cura di Benedetta Donato. Attraverso il corpo, lo studio del nudo femminile e un intreccio di riferimenti e citazioni, da Giacomo Balla ai fotogrammi di Man Ray e Moholy-Nagy, Galimberti fa parlare la propria immaginazione.

-                A Palazzo Pigorini, in strada Repubblica, rivive l’archivio del designer e architetto VICO MAGISTRETTI con la mostra Archivio in viaggio realizzata in collaborazione con la Fondazione Vico Magistretti e Berni Studio di Parma. Schizzi, appunti, fotografie e oggetti d’arredo illustreranno gli storici sodalizi professionali diMagistretti con alcune delle più importanti aziende italiane di design.

-           
Sempre Palazzo Pigorini ospita THE ART OF FOOD VALLEY a cura di Chiara Canali: un tour  attraverso le forme, i sapori e i colori del distretto territoriale della Food Valley emiliana, un percorso di intersezione tra artisti e cibo in omaggio a Parma recentemente eletta dall’Unesco “Città Creativa per la Gastronomia”. Ventitré artisti rifletteranno su venti prodotti tipici DOP e IGP compresi nel territorio della Food Valley utilizzando tutte le forme e le tecniche espressive, dalla pittura alla scultura, dall’installazione alla fotografia.

-       La Chiesa sconsacrata di San Ludovico in via Cavour ospita la video-installazione
OPUS del visualartistC999 e le fotografie di ERRESULLALUNAe ChuliPaquin De Poulpiquet. Opus, ispirandosi alle cromie e all'estetica manierista, “affrescherà” simbolicamente le pareti con un'opera tra la video arte ed il vjing. Uno spettacolo immersivo, proiettato ogni ora per tutta la durata del festival. L'installazione è accompagnata da 17 opere fotografiche a sfondo sacro di grandi dimensioni realizzate da Erresullaluna e ChuliPaquin De Poulpiquet.
-        
-       L’Oratorio di S. Maria della Pace, denominato BDC28, recentemente restaurato e trasformato in quartier generale di BDC bonannidelriocatalog, apre al pubblico con la mostra Fire& Desire, a cura di Stefano FizBottura, che riunisce un gruppo di artisti i cui linguaggi attingono alle cosiddette discipline minori quali l’illustrazione, il fumetto, la streetart e il tatuaggio.


-       E infine, riapre al pubblico, dopo lungo tempo, l’ex Chiesa cinquecentesca di San Marcellino, che ospita l’opera Naufragio con spettatore ideata dall’artista Claudio Parmiggiani in occasione dell’omonima mostra realizzata a Parma nel 2010. Una maestosa nave di 12 metri è arenata in un mare di centomila volumi che formano un blocco compatto e invalicabile.

Comunicazione  Lampi. Comunicazione illuminata. 
www.lampi.it        info@lampi.it 

Commenti